Cartiere Burgo

Straordinaria: un’apparizione moderna, da un grande del ’900

OHT2022—carltiere-burgo-2

(foto Barbara Corsico)

Sul territorio di San Mauro Torinese c’è la più singolare delle architetture in attesa di una nuova funzione. Il fatto che provenga da uno dei grandi progettisti moderni, vincitore del premio Premio Pritzker nel 1988 (il corrispettivo dei Nobel nel settore), rende la presenza di questo edificio ai margini della città ancora più straordinaria.

Negli anni settanta le Cartiere Burgo commissionano la loro nuova sede dirigenziale e amministrativa nel Torinese ad Oscar Niemeyer. Brasiliano di Rio de Janeiro, Niemeyer è già celebre in tutto il mondo per la creazione di Brasilia, per cui ha progettato il masterplan e gli edifici più simbolici.  In Italia è già conosciuto per la spettacolare sede della Mondadori, inaugurata nel 1975 a Segrate, Milano.

Anche a San Mauro il carattere distintivo dei progetti di Niemeyer si esprime a pieno, per dare vita a una struttura fuori da ogni categoria. L’edificio circolare, come un disco circondato in origine dall’acqua, si appoggia al terreno come una navicella futuristica a più piani — un’apparizione quasi fantascentifica, quando la luce filtra dai tagli nelle superfici chiare.

All’interno si vedono i segni della chiusura (attorno al 2011), ma il fascino degli ambienti, tra arredamenti originali e forme perturbanti, è conservato intatto: un incontro ravvicinato con un altro tipo d’architettura.