Dancing Le Roi

Fra i volteggi e i riflessi del capolavoro di Mollino

LeRoi-1

Varcate le vetrate con le “L” dorate, superato il corridoio di maioliche e specchi, la sala da ballo si avvolge su sé stessa. Una spirale di cento lampade colorate segue i movimenti delle coppie danzanti.

Nel locale della famiglia Lutrario, meta obbligata per i divi anni Sessanta, i dettagli sono gli stessi voluti da Carlo Mollino per il più eclettico dei suoi progetti: mosaici, scalette, giochi in ferro battuto.

Affacciati alla galleria a mezzaluna, tutto nel “re dei dancing” è sospeso nel tempo. Questo luogo eccezionale rimane il depositario di una storia unica.